Via Leopardi 132, Sesto San Giovanni - Tel: 02-2403441 - Fax: 02-26225509 - Mail (pec): MIIS008006@istruzione.it - CF 85016670151 -

Codici meccanografici MIIS008006 (Liceo- ITIS) - MIRI00801T (Istituto Professionale)

Comunicazione n. 179 - Adozione nuovi libri di testo (procedure per docenti e coordinatori) : IIS A. Spinelli
Ultima modifica: 7 Maggio 2019

Comunicazione n. 179 – Adozione nuovi libri di testo (procedure per docenti e coordinatori)

AI DOCENTI
SPINELLI E MOLASCHI

 

Oggetto: ADOZIONE LIBRI DI TESTO PER L’A.S. 2019/2020

L’adozione dei libri di testo per l’anno scolastico 2019/2020 utilizzerà la sequenza operativa riportata di seguito:

I coordinatori dei Consigli di classe in occasione dei Consigli di classe troveranno nel registro verbali il modulo Elenco dei libri di testo adottati o consigliati relativo all’anno scolastico in corso.

In sede di consigli di classe il tabulato deve essere sottoposto a ciascun docente della classe che:

  1. in caso di conferma dell’adozione (rimane cioè in uso per le stesse classi per l’a.s. 18/19) , controlla l’esattezza dei dati, scrive “si” nella colonna “conferma” e appone la propria firma.
  2. se NON conferma il testo e propone una nuova adozione, scrive “no” nella colonna “conferma” e appone la propria firma (anche per i testi che cambiano per scorrimento).

E a questo punto  il docente è tenuto a compilare il modulo di “Proposta nuova adozione”.

  • Tale modulo viene presentato ai rappresentanti di studenti e genitori nelle apposite riunioni per raccogliere eventuali pareri.
    Gli stessi tabulati vengono poi restituiti alla Segreteria didattica che predispone le adozioni con le informazioni relative al successivo anno scolastico.
  • Sulla base di tali moduli – consultabili preventivamente  in area riservata docenti e inviati ulteriormente via newsletter – il Collegio Docenti delibererà  per le nuove adozioni e le conferme. (Ciascuno è tenuto a controllare l’esattezza dei dati riguardo le proprie adozioni prima di renderle pubbliche)
L’adozione dei libri di testo per l’anno scolastico 2019/2020 dovrà tenere conto, ovviamente, della normativa esistente, in particolare va segnalato:

a) che non vi è più vincolo temporale di adozione di testi, così come il vincolo quinquennale di immodificabilità dei contenuti dei testi;
che non è consentito sostituire un testo di validità pluriennale per le classi che ne sono già in possesso;

b) che, nel caso in cui un testo fosse articolato in più volumi (es. 1°, 2° e 3° volume per le classi terza, quarta e quinta) la sostituzione può avvenire esclusivamente a partire dal primo volume;

c) che in caso di nuove adozioni, è possibile adottare solo libri nelle versioni digitali o miste, previste nell’allegato al decreto ministeriale n. 781/2013 (versione cartacea accompagnata da contenuti digitali integrativi; versione cartacea e digitale accompagnata da contenuti digitali integrativi; versione digitale accompagnata da contenuti digitali integrativi).

d) che i testi consigliati possono essere inseriti in lista solo se monografici o di approfondimento. I libri di testo non rientrano tra i testi consigliati.
che permane invece l’obbligo di non superare il tetto di spesa stabilito per ciascuna classe.

 

I Consigli di classe dovranno quindi verificare la compatibilità delle conferme o nuove adozioni proposte con tali limiti di spesa, che devono ancora essere comunicati dal MIUR e verranno perciò resi noti appena disponibili. Considerato inoltre che molti studenti acquistano i libri di testo prima dell’avvio delle lezioni, si ricorda che non è consentito modificare, ad anno scolastico iniziato, le scelte deliberate nel mese di maggio. Tenuto conto delle criticità emerse in passato, nel dibattito in seno al Collegio Docenti e attraverso dissensi espressi dagli utenti, segnalo l’opportunità che l’incidenza sul totale delle adozioni del costo riconducibile a ciascuna disciplina sia proporzionale al suo “peso” orario e all’effettiva possibilità di utilizzo dei testi acquistati. Ricordo che per garantire il rispetto effettivo dei tetti di spesa le adozioni deliberate dal Collegio Docenti produrranno effetto solo dopo il parere di regolarità espresso dai revisori dei conti.

Solo nel caso di nuova adozione, il relativo modello deve essere compilato dai singoli docenti per essere utilizzati dai coordinatori nei consigli di classe aperti ai genitori programmati a partire dal 4 maggio. La restituzione dei modelli da parte di ciascun coordinatore di classe alla segreteria didattica, dovrà avvenire il giorno a seguire ciascun consiglio di classe, per consentire la predisposizione dei materiali necessari per la delibera conclusiva nel Collegio Docenti che si terrà il 21 di maggio.

 

 

 

 

Responsabile procedimento – prof. Amigoni Chiara (Collaboratrice del Dirigente)




Link vai su